giovedì 26 luglio 2012

Parto, non odiatemi, al massimo pinnatemi.

Avevo pensato di fare un post lungo e romanticone sulla partenza, gli arrivederci, andarsene e tornare e invece la mia giornata di lavoro è stata tutta occupata, non dal lavoro (giammai), ma dalla creazione di un bel profilone Pinterest, che mica vogliamo essere le ultime delle stronze e restare senza un social network, no?
Quindi mentre io starò ammollo da qualche parte tra Lipari e Salina, con le labbra viola e lesse e le tette miracolosamente al loro posto e leggerissime (adoro le tette che galleggiano in acqua, dovrebbero stare sempre così) voi guardatevi le fotine e registrate tutte le basilari informazioni che illustrano, tipo quanto vorrei essere magra, quanto vorrei una scala di legno chiaro in casa e quanto vorrei essere una delle olsen.
Buona estate cicci, fate i bravi.


Daje col Pinterest!


giovedì 19 luglio 2012

i TO DO dell'estate 2012

Non sono ancora entrata nel mood "abbandonata da dio e dagli uomini", nonostante il solleone e il luglio col bene che ti voglio, il che significa due cose:
1) sta la crisi e la gente non va più in vacanza,
2) con i social network non saremo mai più soli, al massimo chatteremo in piena notte con un indiano in bassa stagione monsonica e ci scambieremo tips su foursquare su quanto sia bona la pizza de baffetto al governo vecchio (era meglio prima) con sconosciuti pornomaniaci.
Detto ciò, so che vi state tutti chiedendo dove siano finiti i top five di Stazzitta, e poichè capisco l'urgenza della questione, che in confronto lo spread è da colonnina in basso a sinistra, vi accontento subito.

I "TO DO" DELL'ESTATE 2012

Ora voi pensate che vi dirò il fluo, le espadrillas, i braccialetti di pizzo, il taglio di capelli alla Hitler e invece no, non siamo mica così banali. Andiamo oltre la mera apparenza, lanciamoci nel livello superiore, salviamo la principessa e sfruttiamo fino in fondo il nostro style icon potential.

1- avere un bambino. Basta con questa storia dell'indipendenza, della libertà, dello zaino in spalla e forever young. Se volete essere davvero i più cool della festa dovete avere un figlio, che deve essere splendido, sorridentissimo, strafotografato, vestito benissimo e soprattutto deve stare sempre con voi. Alle serate alcoliche, ai festini in spiaggia, alle arrampicate sul Terminillo, il pupo è l'accessorio del 2012, più avrete pupi e più sarete fichissimi, mai lasciarlo alla tata o tornerete come tutti gli altri. No al genitore single, il trend funziona solo con la famiglia felice, meglio se tatuata. Io per esempio, pur non volendo figli, subisco tantissimo il fascino della prole, se la mamma è magra arrivo facilmente all'idolatria.
Spoiler Alert: qui lo dico e qui lo nego, anche sposarsi va un casino quest'anno, sarà il trend dell'autunno? Stay tuned.

2- andare a Ibiza e non andare a ballare. Il mare è splendido, ci incontri Alessia Marcuzzi, l'isola è selvaggissima e c'è una pace meravigliosa. Ci vanno tutti quelli che contano, meglio se da soli, così si può stare in città a invidiarli e loro possono inventare storie affascinanti su quanto l'isola sia selvaggissima e la pace meravigliosa. Invece su Alessia Marcuzzi ci aggiorna Chi. Se non vi piace Ibizia anche Formentera andrà bene. In Italia invece Elba no, Giglio no, Ponza ancora sì, Eolie tantissimo, io infatti ci vado.

3- il cocktail allo zenzero. Lo zenzero era già super in voga nel 2010, ma non si butta niente. Adesso se prendi un cocktail e poverino te, dentro non c'è lo zenzero, buttalo immediatamente, bevilo di corsa, non farti vedere in giro con quella roba insulsa, piuttosto prendi una bottiglietta d'acqua naturale e fai credere a tutti che dentro ci sia dell'MDMA. Ti idraterai senza perdere il tuo appeal.

4- fare il dj. Anche se non lo sai fare, fallo. Anche se a nessuno piace la musica che metti, fallo. Anche se nella vita sei perito elettrotecnico, fallo. L'importante è farlo, avere almeno una foto su Instagram di te con delle cuffie addosso e gente intorno con degli spritz in mano, meglio se col filtro Brannan che dona a tutti e conferisce quell'aria retrò che tanto piace. Qualunque sia l'evento per il quale sei stato chiamato a suonare, sappi che funzionerà grazie al punto 5.

5- volemose bene. Questo mi mette in crisi, so che anche molti di voi. Il trendone dell'estate è essere felici, amarsi, volere bene al prossimo, accettare tutti gli inviti che arrivano su facebook, addirittura salutare quelli che conosci nelle occasioni pubbliche, cose alle quali dunque non eravamo più abituati da decenni. Basta snobismi, basta puzze sotto al naso, adesso ci si stringe la mano, dopo cinque minuti già ci si ama, dopo dieci ci si sta whatsappando per un possibile futuro aperitivo. Se qualcuno vi piace, allargate le fauci in un bel sorriso e diteglielo, se vi sta sul cazzo fatevi ibernare fino a tempi migliori. L'odio non va più, fatevene una ragione, ci sono ottime possibilità che sia l'effetto dello zenzero, o di tutti sti bambini nei paraggi, ma mettete da parte la vostra carica di acidità e regalatevi una risata. Farà bene a voi e a chi vi sta intorno e non dimenticate che magari domani ve risvegliate sotto a 'n cipresso.



sabato 14 luglio 2012

Sti cazzi God se è friday

Il venerdì sera quelli della mia generazione, soprattutto quelli coi tatuaggi e il ciuffo, di solito stanno in giro, vestiti bene, in posti hipster con della musica che fanno finta di ascoltare usualmente e con un sacco di gente da salutare, madonna quanto se salutano i giovani.
Io sto a casa, in mutande, sul divano, col naso che piscia roba liquida e freddissima (al mio fidanzato staccategli lo scroto con un trinciapollo e soffrirà meno che se gli spegneste il pinguino) e le bolle in mezzo alle cosce che son cicciottella e mi strusciano quando cammino e solo la prep può fare qualcosa, o anche, certo, dimagrire, ma la prep ha un così buon profumo, e dimagrire è così out.
...
...
Andiamo avanti.
Saldi: Zara di merda che iddio ti fulmini, che fine hanno fatto tutti i vestitini carini da matrimonio che ho visto sul sito negli ultimi cento mesi e in negozio fino a un minuto prima che iniziassero i saldi? e da dove vengono quelle canotte di amianto ricamato con le borchie di eternit che hai tirato fuori all'ultimo e prezzato, non già a 4,99 come dovresti, ma a, scherzerai, addiritura 16,99? credi che se avessi 16 euri e 99 centesimi da spendere comprerei da te? no bella mia, andrei da Marc Jacobs, andrei da Prada, andrei da Fendi, andrei da Fusion Food Sushi e me sfonnerei di octopus takoyaki e morirei felice e polposa e sti cazzi della canotta.
Insomma ho comprato delle scarpe, un paio perfettissimo, un altro tanto caruccio ma mortale, quindi me ne vado in giro con tre croste dietro alla caviglia sinistra che sembro Barbie Fiori di Pesco quando da piccola le ciancicavo il piede coi denti. Sexy. Inoltre il calzolaio mi ha guardata con sdegno quando ho proposto di rivestire la parte interna del tallone con un pezzo di pelle, che si sa che Zara fa le scarpe di plastica e noi con certa gente manco ci mischiamo.
Quindi resto con le scarpette del cazzo e nei buchi sulle caviglie ci metto gli spicci.

[Off Topic: a Malattie Imbarazzanti, che è acceso mentre scrivo, una mamma ha portato la bambina dal dottore con lo shatush, perchè la piccola sbava, e si bagna la maglietta e le tocca cambiarla almeno tre volte al giorno e se fa un disegno rovina il foglio. Terrorizzata metto agli atti che se me viene la pupa molossoide io la regalo, qui lo dico e qui lo nego.]

Nel frattempo:
-Katie Holmes e Tom Cruise si sono lasciati, per una volta il coglione che diceva in giro quanto fosse un amore splendido e saltava sulla sedia era lui e non lei, quindi magari stavolta ci risparmiamo tutte le pippe sulla sedotta e abbandonata e ci concentriamo sulla ricerca di uno stylist vero per Suri, che quel tacchetto non se po' guardà.
-Mi voglio tatuare tutto il braccio destro, tutto dalla spalla in giù: apriamo subito il televoto e stabiliamo se il tatuaggio richiama l'attenzione sul braccione da manovale o invece dissimula l'effetto cotequinho e fa colore. Non saranno ammessi commenti come "pensa a quando sarai vecchia come sarai brutta", che te quando sarai vecchia invece sarai fica? Non credo proprio.
-Vado a Salina in vacanza, non sono mai stata alle Eolie e voglio consigli su TUTTO, quindi scatenate l'inferno, tirate fuori tips e raccomandazioni con peppuzzo il pescatore.
-Ho visto il porno di Sara Tommasi e sono rimasta davvero amareggiata, anzi proprio dispiaciuta. Per lei soprattutto, perchè in quell'espressione di terrore subito prima della venuta in faccia di gruppo non c'era la minima gioia, la minima speranza, solo disagio e schifo ed è strano, perchè quei casamonica che le hanno messo accanto la trattano davvero come una regina nel film. Sara, tesoro, io ci credo agli alieni, ti sto vicino e mando un abbraccio ai tuoi genitori, i miei si sarebbero già volentieri sparati un colpo.
- Domani sera c'è il concerto di Tiziano Ferro, io ci vado e ne sono fiera. Uno che pesava 111 chili e ha fatto finta di essere etero per 30 anni e soprattutto ancora se mette il gilet e le stan smith va supportato e compreso. E io lo amo.  E non voglio sentire storie, soprattutto da voi che ascoltate gli svedesi impronunciabili.
E se non va bene quella è la porta, ma ricorda che più mi vorrai, e meno mi vedrai, e meno mi vorrai e più sarò con te,e più mi vorrai e meno mi vedrai e meno mi vorrai e più sarò con te, più sarò con te, con te, con te, lo giuro.
Lacrime.