martedì 16 luglio 2013

Una volta

Una volta stavo con uno del mio liceo, è stato il mio primo bacio, il mio primo tutto.
Mi infilava la mano nei bottoni della gonna lunga di jeans uguale a quella di Howard dei Take That nel Live in Berlin e mi toccava alla fermata del 163 a San Lorenzo, appoggiati al portone accanto al fioraio.
Un'altra volta in spiaggia, con quello dopo, la prima volta che ho avuto di nuovo solo un pezzo del costume dopo i 6 anni, io a pancia in giù, lui sopra di me, incredibile come si potesse passare inosservati eppure nessuno ci si filava troppo.
Poi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna, un po' ovunque, il bello dei musei poco frequentati, se ci ripenso adesso mi viene in mente quell'enorme tela di Scialoja sul rosa, e le plastiche di Burri e Le mani addosso di Emilio Vedova, e sia benedetta la sinestesia, che insieme ai capelli lisci è il regalo più grande che nostro signore mi abbia fatto.
Poi sul tetto di una casa molto abitata, poi sul prato di una casa piena di finestre e luci accese, poi in una casa che mai più rivedrò, poi a un concerto, poi ieri sera c'era questa che mi ha detto che l'universo maschile non le interessa e chi sono io per volerla convincere, e mi viene questa voce da stronza, quando ho voglia, e capisco che se mi guardi da fuori sembro posseduta, invece è come se fossi improvvisamente liberata, svuotata, leggerissima, facile da prendere e molto liquida.
Molto liquida, vischiosa. Rosso ciliegia. Asciutta finchè non mi buchi.
E mi sveglio con delle labbra morbidissime in questi giorni perché la notte non fa caldo e respiro a bocca chiusa e dormo poco e sogno molto e va tutto davvero bene.
Per esempio mangio molto meno.
Ché di saziarsi tanto non c'è mica verso.



12 commenti:

  1. senza polemica: ma secondo te...perchè i tuoi ultimi post sono così poco commentati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah boh. Non mi pongo il problema. Secondo te perché?

      Elimina
  2. Non so cosa dire, davvero. Però sentivo che dovevo commentare.
    Se non risulta banale, posso dirti che questo post mi è piaciuto. Tanto.

    RispondiElimina